Area Minori

Ricerca nel nostro sito

080.503.87.94

IMG 20171021 WA0042Le attività nell'Area Minori utilizzano adeguate metodologie educative finalizzate al contrasto della dispersione scolastica, del disagio del disadattamento e dei comportamenti devianti.

L’equipe del Centro Circumnavigando, al fine di “Prevenire e contrastare le forme di dispersione scolastica, disagio, disadattamento e comportamenti devianti, attraverso un continuo lavoro di sensibilizzazione e accompagnamento alla famiglia, alla scuola, ai minori e prevedendo interventi personalizzati, lavora in stretta sinergia con le Scuole, le Parrocchie, le Associazioni Culturali e di Promozione Sociale affinché l’intero territorio diventi spazio educativo consapevoli che il recupero delle risorse e l’attivazione di processi di crescita e cambiamento non passano solo dalla sfera didattica.

Gli interventi della equipe del Centro saranno duplici, da una parte si interverrà sulla coppia genitoriale cercando di capire qual è il ruolo che la scuola occupa nel loro vissuto di famiglia, dall’altra si interverrà sui minori cercando di capire qual è il loro vissuto rispetto all’impegno richiesto dalla scuola.

DI-DA’ - Attività di sostegno didattico

IMG 20171026 WA0006L'attività di sostegno scolastico è realizzata in favore dei minori del Centro da tre educatori dal lunedì al venerdì per due ore ed ha come obiettivo: promuovere un maggior interesse allo studio; sostenere il minore nelle attività didattiche; favorire, attraverso il miglioramento scolastico, la socializzazione del minore all'interno sia della scuola che del territorio; aumentare l’interesse e la motivazione alla frequenza scolastica. Per il sostegno didattico la metodologia varia a secondo dei casi, mirando a rafforzare le abilità e le capacità cognitive, legate ad ambiti disciplinari, oppure ad investire, mediante una prospettiva pedagogica integrata, nei rapporti tra scuola e contesto sociale coinvolgendo figure professionali specifiche (educatore professionale, animatori, ecc.) nonché operatori scolastici e operatori sociali del Territorio. Ogni operatore si avvale di un metodo specifico in base alle capacità dei minori. In ogni caso, si tenterà di catturare l'attenzione dei minori proponendo giochi ed attività nelle quali i minori sono sempre protagonisti attivi. Il sostegno avviene sempre mantenendo stretti contatti con le istituzioni scolastiche di riferimento del minore e con la famiglia.

Attività di Tutoring

tutoringPerseguiamo l’obiettivo dell’aiuto, della integrazione e del reciproco sostegno.

I vantaggi per i minori sono riscontrabili sia sul piano cognitivo che affettivo: essi scoprono meccanismi del processo insegnamento-apprendimento, acquisiscono maggiori conoscenze, una migliore organizzazione, ed un migliore uso degli strumenti. Il minore rivede e consolida conoscenze già acquisite, colma lacune, individua altri significati e riformula le proprie conoscenze.

Essere scelti per svolgere un lavoro importante al servizio dei coetanei crea maggior fiducia in sé stessi, maggior senso di sicurezza e di responsabilità, fa assumere un atteggiamento più positivo nei confronti dell’apprendimento sviluppando anche il senso comunitario.

Laboratorio Multimediale

laboratorio multimedialeIl laboratorio, condotto da un educatore del Centro una volta a settimana per due ore, nei mesi compresi tra ottobre e maggio , prevede l’utilizzo delle Tecnologie Multimediali, in particolare di quelle informatiche (Software multimediali, Internet, Ipertesti, Word Processor) e delle immagini che la realtà ci offre attraverso i mass-media. La tecnologia consente di modificare l’idea di difficoltà e grazie all’azione motivazionale facilita il processo di apprendimento.

Gli obiettivi specifici sono i seguenti:

  • Sollecitare la predisposizione e l’uso di altri canali espressivi;
  • Potenziare capacità comunicative.

Laboratorio “La bottega delle emozioni”

bottega emozioniIl minore, incontrando stimoli appartenenti al mondo della natura, dell’arte e della musica, è stimolato a riconoscere, a dare un nome alle proprie emozioni sperimentando canali di espressione differenti e/o complementari, scegliendo liberamente quello in cui “lasciarsi andare” di più in relazione al suo essere nel mondo.

Il laboratorio si inserisce in un’ottica di prevenzione primaria al fine di favorire il benessere psichico del minore.

Esplorando la propria sfera emozionale in relazione a stimoli esterni quali quelli derivanti dal mondo della natura, dell’arte e della musica, il minore sarà aiutato a riconoscere ed esprimere liberamente la propria emotività.

Laboratorio musicale

laboratorio musicaIl laboratorio ha l'obiettivo di coinvolgere, attraverso la musica, la totalità della persona, la mente, il corpo e l'emotività. Le attività sui suoni e la musica, infatti, possono penetrare nelle zone più profonde della psiche dei minori.

Il laboratorio ludico-musicale ha l'intento di promuovere nel soggetto il raggiungimento del benessere psico-fisico, e di stimolarne il più possibile le abilità latenti.

In modo giocoso e creativo saranno utilizzati strumenti convenzionali come percussioni, tamburelli, nacchere, piatti, bongo, organo, chitarra, ma anche strumenti non convenzionali.

Laboratorio di teatro

laboratorio teatroRipercorrendo i presupposti e i fondamenti essenziali dell’animazione teatrale, il percorso laboratoriale valorizza l’unicità e la particolarità del minore, favorendo la spontaneità e l’integrazione ed ha come obiettivo primario quello di dare spazio alle potenzialità espressive, emotive e relazionali di ciascuno, nel rispetto delle caratteristiche del singolo.

Gli obiettivi generali di questo laboratorio sono i seguenti:

  • Incremento dell’autonomia personale;
  • Sviluppo della socialità;
  • Potenziamento della capacità di integrarsi e comprendere l’altro;
  • Rafforzamento comunicativo linguistico

Laboratorio “World Cafè”

world cafeL'idea alla base del World Cafè è tanto semplice quanto rivoluzionaria: lavorare per creare conversazioni importanti, capaci di cambiare le persone ed aprire prospettive di cambiamento non convenzionali.

Quando le persone si mettono a ragionare insieme sul senso di quello che fanno, succedono cose straordinarie - si ritrova un senso comune e si scoprono nuove risorse ed energie.

Fare un World Cafè significa organizzare consapevolmente delle conversazioni importanti, per farlo è necessario che gli educatori lavorino sulle domande, avendo la capacità di formulare domande che invitino i minori a lavorare in modo positivo, indagando il significato profondo del senso delle loro azioni e della loro quotidianità familiare scolastica e sociale.

I minori siedono attorno ai tavoli e discutono delle domande lanciate dalla cabina di regia dell'incontro (gli educatori).

Come in ogni caffè possono scrivere e disegnare sulla tovaglia di carta e se vogliono possono alzarsi e cambiare tavolo sempre sotto la guida della cabina di regia

Sportello adolescenza

sportello adolescenzaAll’interno del Centro è strutturato uno spazio di ascolto “aperto”: una volta a settimana, per un’ora lo psicologo è a disposizione degli adolescenti che vorranno raccontare le loro emozioni e le loro difficoltà legate al periodo di crescita, per aiutarli a sviluppare la capacità di riconoscere e comprendere le emozioni proprie e altrui, e saperle comunicare attraverso espressioni e linguaggi adeguati, finalizzati ai percorsi di integrazione.

Attività ludico/ricreative

attivita ludicheLe Attività ludiche svolte in questo ambito sono finalizzate alla riscoperta del gioco di gruppo, il minore infatti viene coinvolto in attività socialmente sane che favoriscono processi formativi e di sviluppo delle capacità psico-espressive.

Il gioco, infatti, è uno dei momenti in cui maggiormente il ragazzo può esprimere liberamente la sua personalità e il suo dinamismo. Per questo motivo gli educatori offrono la possibilità di momenti di gioco libero e organizzato, in cui i ragazzi non saranno soltanto protagonisti nello svolgimento ma anche nell'ideazione e nella costruzione.

Tra le proposte di gioco organizzato si programmano: costruzioni di giochi all'area aperta, giochi di gruppo e socializzazione, giochi di tradizione popolare. A tali attività potranno essere coinvolti familiari, coetanei, compagni di scuola.

Laboratorio di fumetto

laboratorio di fumettoCon l’ausilio di un Educatore conduttore all’interno del laboratorio, i minori hanno la possibilità di percorrere un viaggio alla scoperta del fumetto, partendo dalla sua storia, passando per l’approfondimento delle tecniche per la sua realizzazione, arrivando alla creazione vera e propria di disegni fumetto.

Laboratorio di pittura

laboratorio pitturaCon l’ausilio di un Educatore saranno organizzati Corsi di Disegno e Pittura. L’Educatore stimolerà i minori ad esprimersi attraverso i colori ed il “segno grafico”, sarà identificato il tema del giorno attraverso il quale i minori potranno esprimere le loro emozioni. Il laboratorio avrà durata trimestrale e sarà condotto per una volta a settimana  per un’ora da un educatore esperto. Alla fine del percorso laboratoriale si organizzerà una Mostra aperta all’intera cittadinanza.

Caffè letterario

caffe letterarioIl laboratorio è rivolto ai ragazzi della fascia d’età 14-18, e coniuga diverse problematicità del territorio: da una parte il bisogno dei ragazzi di sentirsi parte di qualcosa, attori attivi di un progetto e dall’altra la povertà che contraddistingue una determinata area geografica del Municipio.

Un gruppo di adolescenti dà vita a un vero e proprio Caffè dove chiunque potrà accedere e consumare caffè e dolci preparati durante il laboratorio di pasticceria. I ragazzi, oltre ad improvvisarsi imprenditori, daranno vita anche ad eventi culturali.

I clienti dovranno regolarmente pagare la consumazione, riponendo l’importo in appositi money- box , il cui ricavato sarà utilizzato per acquistare alimenti di prima necessità da donare alle famiglie meno abbienti..

Obiettivi:

  • Rendere protagonisti gli adolescenti;
  • Sviluppare un atteggiamento solidale orientato alla gratuità;
  • Incentivare la capacità organizzative, gestionali, di problem- solving e di lavoro in team;
  • Favorire l’acquisizione di competenze specifiche spendibili in una futura professionalità.

welfare comune Barilogo GEAPROGETTO CITTAfondazioneministero del lavoro

GEA Soc. Coop. Sociale
SOCIETA' CAPOFILA

via Venezia, 13 - 70122 Bari (BA)
Tel. 080.530.64.15
Fax: 080.530.36.27
cooperativageabari.it

logo